Vini Bianchi

Il processo produttivo parte dalla campagna, dove vengono selezionate a priori le uve più mature; vengono poi raccolti i grappoli a mano, e nel più breve tempo possibile avviene la pigiatura. Si prosegue poi con un processo di vinificazione in bianco, processo caratterizzato dall'assenza di contatto tra mosto e vinacce (macerazione), dove l’uva viene immessa in una pressa che la stringe, facendone uscire il mosto; a differenza del Lambrusco, per il quale le scelte vengono fatte dopo la svinatura, con il vino bianco Pignoletto avvengono le scelte nel momento stesso in cui la pressa preme sull’uva: una certa percentuale viene destinata al vino bianco in bottiglia e in damigiana, mentre la restante parte, dovuta alla seconda spremitura, viene utilizzata per produrre vino sfuso da tavola, venduto in damigiane.

Vini Bianchi

Il mosto viene posto in una botte, enzimato e fatto decantare; infine viene fatto fermentare con lieviti selezionati, ad una temperatura controllata a freddo di circa 14-15°, ed avviene la svinatura o sfecciatura, per separare il vino-fiore dalle fecce (cellule morte, sostanze coagulate, sali precipitati).
L’azienda agricola Martelli propone principalmente vino bianco Pignoletto, un vino dalla particolare lavorazione: esso infatti viene filtrato, microfiltrato e non viene pastorizzato; per questo non conserva lieviti e quindi non fermenta nella bottiglia.

Nella tipologia frizzante, il vino bianco Pignoletto viene proposto in 3 versioni: nella versione con fermentazione in bottiglia (etichetta nera), la versione con fermentazione del mosto in autoclave, meglio conosciuta come metodo Charmat (etichetta oro), e la versione leggermente più secca (etichetta verde).

Nella tipologia ferma, viene prodotto il “Pignolo”, un vino bianco Pignoletto con etichetta bianca.
Inoltre viene proposto un vino bianco misto, prodotto con Pignoletto, Trebbiano e Montuni, nelle 3 versioni con fermentazione in bottiglia, con fermentazione in autoclave, e la simpatica versione “Pollicino”, che altro non è se non la stessa tipologia di vino bianco misto imbottigliato in bottiglie da 375 cl, per poter proporre veramente a tutti, anche a coloro che il vino soltanto lo “assaggiano”, la possibilità di gustarlo pienamente senza intaccarne, con l’apertura prolungata della bottiglia all’aria, le proprietà organolettiche.

Il vino bianco Pignoletto è fruttato, delicato e leggero: si abbina perfettamente con antipasti, con pesce, carni bianche, verdure, formaggi freschi, uova… ma soprattutto, complice la nostra tradizione culinaria emiliana, è un ottimo vino per accompagnare i classici tortellini in brodo e le gustose tigelle.

Le nostre promozioni
Social network
Dove Siamo
La nostra Newsletter